Qualcosa di blu… (per il matrimonio)

Si sa, ogni sposa scaramanticamente deve portare qualcosa di nuovo, di vecchio, di prestato e… di blu.

Si, ma cosa? La solita giarrettiera??? Insomma tutto qui? Non si puo’ osare? Ed allora raccogliamo qualche idea…

Partiamo con un gioiello, un ciondolo, un dettaglio prezioso… Su Swarovski ho trovato queste idee:

The WeddingEva - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano

Oppure ci si puo’ buttare sulle scarpe per dare un tocco “glamour”… Queste sono di Jimmy Choo e Manolo Blahnik ma per restare con i piedi per terra ci possiamo buttare anche su qualcosa di piu’ economico come quello di Victor Delef o Bruno Premi:

The WeddingEva - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano

The WeddingEva - Wedding Planner MilanoThe WeddingEva - Wedding Planner Milano

E cosa pensiamo di un bouquet blu? Certo, quando il particolare si fa’ piu’ vistoso come una scarpa a vista (nel caso di un abito da sposa corto) o un bouquet di un particolare colore dovremmo in qualche modo ricollegarlo al resto dell’allestimento…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano

Possiamo osare anche con dei guanti, o un nastro che impreziosisca il vestito… A mio parere anche queste dettagli un po’ vistosi devono essere richiamati in qualche modo nella cerimonia… Possiamo pensare anche ad un nastrino di raso blu che impreziosisca i guanti, o i sandali.

In ultimo possiamo pensare ad un dettaglio nei capelli. Un fermaglio che riporti delle pietre blu (per chi ha visto il matrimonio  in Breaking Dawn non sarà una novità), delle perle blu o un fiore… Se vogliamo esagerare davvero un bell’uccello blu impagliato come Carrie in Sex & the city – the movie 🙂

The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano

The WeddingEva - Wedding Planner Milano The WeddingEva - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

In ultimo un’idea davvero carina e suggeritami da una cara amica. Questi stickers si possono trovare qui

The WeddingEva - Wedding Planner Milano

Navigando un po’ in giro ho trovato altre idee… Tipo cosa ne pensate di un intimo blu?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Piuttosto che dello smalto? Se non tutto blu magari con qualche piccolo decoro…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

O magari un piccolo tatuaggio, di quelli non indelebili…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Piuttosto potete farvi cucire dalla sarta un fiocchetto blu all’interno del vestito, magari nella gonna 🙂 O perchè no, magari un dettaglio visibile…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Insomma basta con la solita giarrettiera!!!

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Officine Del Volo

Sto preparando un progetto di allestimento sulle Officine del Volo.

Devo dire che non ne sapevo l’esistenza ma ne sono rimasta affascinata. La direzione oltre che ad essere disponibile e gentilissima, e questo è un ottimo biglietto da visita per la gestione di un evento, mi ha fatto entrare in questo nuovo “concept” a cui non mi ero mai avvicinata.

Si tratta di un recupero di un’ambiente industriale dei primi del novecento che si sviluppa su 1500 mq e su tre sale ulteriormente divisibili.  Un’ambiente molto usato per eventi “istituzionali” ed aziendali ma che con un buon allestimento puo’ dare un tocco in piu’ anche ad un matrimonio cittadino. Del resto pur essendo a Milano ( si trovano a metà di via Mecenate) sono di fatto un po’ appartate.

Sono rimasta affascinata, non c’è che dire.

Spero che il progetto possa rendere al meglio in questi ambienti. Poi magari lo pubblico.

Nel frattempo vi posto un po’ di foto ed il link:  OFFICINE DEL VOLO

Officine del Volo - Esterno

Officine del Volo - Sala Biplano

Officine del Volo - Sala Biplano

Officine del Volo - Sala Monoplano

Eva D’Angiola 

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Parliamo di Finger Food

 finger-food

Chi è stato ad un matrimonio sa per certo cosa sono. Magari non sa che si chiamano Finger Food ma li ha mangiati.
La cosa bella che ora la moda, oltre ai matrimonio o agli eventi di un certo tipo, si è estesa anche nelle mura di casa per feste o eventi piu’ o meno importanti.

Per i “finger food” troviamo diverse definizioni ma alla fine possiamo ridurle ad una: “bocconcini”. Sono cibi che si devono poter mangiare in un solo boccone. La particolarità di queste delizie, oltre alla fantasia sconfinata, è la presentazione che ne è parte essenziale ed integrante. Deve essere curata, di un certo fascino, invogliante. A tal proposito ci aiutano gli “utensili” per presentarli: possono essere monouso oppure di vetro e porcellana per un riutilizzo costante.

Di ricette in Internet se ne trovano di tutti i gusti e laddove non ci aiutano possiamo usare la fantasia!

Per il mio compleanno, in agosto, ho deciso di cimentarmi;  ho preparato un antipasto di finger food ed anche un buffet di dolci. Le ricette erano davvero molto semplici ma la presentazione ha fatto la diffrenza.

Qui allego un paio di foto del buffet di dolci presentato, così come è stato fatto per gli aperitivi, su dei vassoi di specchio: o meglio degli specchi che sono stati utilizzati come vassoi.

Finger Food

Finger Food di Dolci

 

Finger Food

Finger Food di dolci

I dolci erano delle mini cheese cake decorate con kiwi e frutti di bosco, una torta fondente al cioccolato decorata con cioccolato bianco, dei mini tiramisu con sfoglie di cioccolato.

I contenitori si possono trovare piu’ facilmente di una volta in giro ma non amo accontentarmi e quindi mi sono rivolta ad una azienda in internet che in pochissimi giorni mi ha mandato quanto ordinato. Soprattutto ho trovato un’ottima fornitura per quanto la mia fantasia richiedesse: NECESSORI.COM. Devo dire che il servizio pre e post vendita è stato curatissimo e quindi mi sento di consigliarli.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Vigilia di Natale – La tavola.

Vigilia di Natale – La tavola..

Vigilia di Natale – La tavola.

Sarà forse perchè sono napoletana oppure perchè la Vigilia è di sera e poi tutti insieme si aspetta la mezzanotte per aprire i regali ma sta di fatto che ha sempre avuto un gran fascino su di me, ancora di piu’ del pranzo di Natale… Del resto si puo’ giocare molto con le atmosfere di sera e la vigilia di Natale si presta davvero bene.
Quest’anno ho voluto buttarmi su una tavola tutta bianca. Un po’ eterea se vogliamo. L’atmosfera del resto, se si gioca anche con molte candele, è assicurata.

The WeddinEve - Wedding Planner Milano

Ed allora tovaglia rigorosamente bianca, meglio se di un certo pregio, sottopiatti trasparenti, piatti in porcellana bianca, candelabri d’argento (un po’ retro’ ma anche con un tocco moderno) e segnaposto “NOEL” che se da un lato sdrammatizzano la tavola dall’altro gli danno certamente quel tocco in piu’.

The WeddinEve - Wedding Planner Milano

I candelabri ed i segnaposto li ho trovati da BOTANIC mentre il resto fa’ parte del mio “corredo” (quello che mi fece mia madre) tutto rigorosamente bianco. Del resto con il bianco si puo’ giocare sempre: basta aggiungere qualche tocco e la tavola è sempre diversa.

Sulla tavola sono state sparse delle “gocce” di vetro. Quelle per decorare i vasi per intenderci. Io le uso anche nei portacandele ma si prestano a diversi utilizzi.

Non manca mai a casa mia, quando organizzo cene di una certa importanza, il menu’ stampato su cartoncino. A mio avviso da’ un tocco in piu’ e gli invitati sono sempre piacevolmente stupiti, soprattutto se si da’ un tema. In questo caso ho giocato con il “Joyeux Noel”.

The WeddinEve - Wedding Planner Milano

The WeddinEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

M&M’S personalizzabili

M&M’S personalizzabili.

Pensieri natalizi…

Pensieri natalizi….