Wedding Cake box

Oggi voglio parlare di questa, a parer mio, carinissima ed utile consuetudine negli USA: la scatola per portare via la Wedding Cake avanzata.

Parto dalla mia esperienza negli eventi: capita di sovente che si avanzi della torta ed è decisamente un peccato buttarla via. Anche perché essendo a conclusione del pasto giunge quando ormai gli invitati sono sazi.

Io in genere mi attrezzo con dei contenitori usa e getta per darla a chi ne fa’ richiesta (e vi assicuro che sono in tanti, anche perché la torta il giorno dopo è ottima).

Negli USA hanno trovato delle pittoresche soluzioni creando dei contenitori appositi per i dolci avanzati.

Ve ne mostro alcuni ed anche dove potete ordinarli:

Ivory cake box printed with design WD36, cheltenham lettering style, and chocolate matte imprint

Questi li potete trovare su http://www.confetti.co.uk

 

Oppure potete andare su questo sito americano:

http://www.the-wedding-information-site.com/wedding-cake-boxes.html

 

Wedding Cake Favor Box

Su questo blog italiano invece c’è un’interessante tutorial su come poter confezionare da soli questo tipo di scatole:

http://papercraftideas.wordpress.com/2012/11/01/special-packaging-3-scatola-per-fetta-di-torta/

Oppure su http://www.scatolediscount.it trovate diverse proposte:

 

Quindi se volete osare non avete più scuse! E gli invitati ne saranno piacevolmente stupiti.

Se avete altri siti da segnalarmi sarò felice di aggiungerli nell’articolo!

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

 

 

Calendario con i Post – it

Carinissimo questo calendario personalizzato che ho trovato su Martha Stewart Living. Si tratta di una bacheca con i post – it che potete creare nei colori che volete e che vi servirà per tenere sotto controllo gli impegni del mese! Inoltre se in una giornata avete piu’ impegni potete impilarli gli uni sugli altri. Ciò che invece dovrete tenere in evidenza potete scriverlo su un post-it di colore diverso.

Cominciate procurandovi un pannello quadrato di fibra di masonite di circa 65 cm di lato, verniciatelo di bianco e lasciatelo asciugare. Quindi usate del nastro adesivo colorato per dividere il pannello in una griglia creando quadrati grandi circa 8 cm x 8 e comunque grandi come i post-it che in genere usate tenendo conto dello spessore del nastro.

Sulla prima riga potete indicare mese ed anno mentre sugli altri quadrati potete applicare i post-it con il giorno scritto in alto a sinistra.

Alla fine del mese potrete sostituire i post-it per avere un nuovo calendario.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Il libro degli ospiti fotografico

Oggi vi parlerò di questa bella usanza: “il Libro degli Ospiti”. Per chi non lo sapesse è un libro in cui gli ospiti scrivono dei pensieri agli sposi durante il giorno del matrimonio. Questo libro sarà conservato poi dagli sposi come ricordo della giornata.

Normalmente è un bel libro finemente rilegato, magari in tema con i colori del matrimonio, ed accompagnato da una bella penna. Si posiziona in un posto facilmente accessibile agli ospiti – una buona collocazione può essere non distante dalla confettata ed in ogni caso in un posto di passaggio – e con una scenografia che li invogli a lasciare un pensiero.

Ci sono pero’ molti modi per rendere divertente questa simpatica usanza.

Questa volta voglio parlarvi del GuestBook Fotografico:  si può collocare una polaroid accanto al libro dando indicazioni agli ospiti di fotografarsi e stampare la foto. Sarà molto divertente per gli ospiti giocare a fotografarsi, magari con pose divertenti, stampare ed attaccare la foto ed accompagnarla con una frase adeguata. Dite la verità, voi non vi prestereste a questo gioco?

Per esempio potete decorare il libro stesso con delle cornici disegnate ove possono essere collocate le foto appena scattate:

Oppure gli ospiti possono fotografarsi e scrivere il loro pensiero dietro la foto che verrà appesa insieme ad altre su un filo adeguatamene posizionato in modo che anche gli altri ospiti possano vederle:

Potete invogliare gli ospiti anche con un invito in cornice:

In questo caso si invitano gli sposi a rimpiazzare il cartoncino con il loro nome con una foto “sorridente”.

Potete provvedere anche fornendo degli oggetti simpatici come cappellini, occhiali, nasi o baffi finti. Creare un luogo, magari provvisto di una cornice vuota , che funge da set. Non dimenticate che gli ospiti durante i matrimoni hanno voglia di divertirsi, soprattutto i giovani, e questi sono ottimi spunti. Lo saranno anche per gli ospiti più  “grandi”.

Più avanti vi illusterò altri modi per presentare il vostro Libro Degli Ospiti.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Cake Toppers

Ho già parlato dei Cake Topper in un altro articolo. E’ una decorazione assolutamente da non sottovalutare perché può dare carattere alla torta e rinforzare il tema del ricevimento. Peraltro deve anche rappresentare appieno gli sposi. Ormai sono lontani i tempi delle statuine in plastica in cui si potevano scegliere al massimo le fattezze degli sposi. Ora si tratta di vere opere d’arte che si possono conservare a ricordo di un giorno importante.

Ho voluto un po’ navigare in rete per proporvi diverse soluzioni da cui trarre ispirazione:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Cena con amici

DSC_0157

Ieri sera ho invitato una coppia di amici a cena… Doveva essere una semplice cena estiva ma estremamente delicata, curata e (per quanto possibile) veloce…

Adoro decorare la tavola puntando su un tema monocromatico. In questo caso ho voluto sfoggiare per la prima volta degli splendidi sottopiatti in madreperla che ho scovato in un negozio di New York… Pertanto tutto il tema della cena é stato caratterizzato da questo delicato colore perla:

DSC_0150

Ho abbinato i sottopiatti a dei piatti bianchi di porcellana finemente decorata, Villeroy & Boch, e posate in acciaio Sambonet. I bicchieri ovviamente in Cristallo ed il portatovagliolo, scovato un paio di anni fà da Zara Home, sempre in madreperla ad impreziosire un tovagliolo di lino bianco.

Non sottovalutate la madreperla come materiale. E’ estremamente versatile e potete abbinarlo facilmente ad altri colori.

Il menu è stato stampato su cartoncino bianco ed in cima era indicato il nome dell’ospite in modo da fungere anche da segnaposto.

DSC_0156

Il centrotavola è formato da due vasetti rettangolari in vetro su cui sono stati sistemati due mazzolini di Peonie bianche (5 peonie per mazzolino) tenute insieme da un nastro di raso bianco.  Due alti candelabri in cristallo a donare atmosfera alla tavola:

DSC_0146

Passiamo al menu:

Come aperitivo ho servito un vino francese aromatizzato alla Pesca accompagnato dai Wanton ai gamberi. Si possono comprare già fatti nei supermercati o nei ristoranti cinesi oppure comprarli da friggere. Sono estremamente facili, buoni e scenografici. Li ho accompagnati con una salsa agrodolce tailandese: deliziosa!

Dopo ci siamo spostati a tavola ed ho servito gli antipasti:

– Involtini di zucchine con mandorle e basilico (trovate qui la RICETTA)

– Zeppoline con alghe (si comprano già pronte solo da friggere, io le ho trovate alla METRO)

– fiori di pasta brisèe con patè di tonno (per la ricetta del patè seguite questa Ricetta)

– Salmone affumicato marinato e decorato con fettine di limone

Il piatto principale è stato un ottimo Astice alla Catalana. Non è un piatto da sottovalutare perché si può preparare la sera prima e lasciarlo riposare in frigo dove i sapori si amalgameranno meglio. In realtà questa è una specialità del mio fidanzato ma se superate la fase di pulizia degli astici il resto è davvero molto semplice.

Infine ho preparato delle cialde in cui poi ho servito i frutti di bosco e del gelato alla crema. Estremamente rinfrescante e rinfrancante dopo una cena di pesce. Questa ricetta l’ho sbirciata da un famoso Banqueting con cui collaboro che la usa con successo per concludere il pranzo di nozze prima della torta.

Ovviamente gli ospiti sono stati molto contenti. Perché è vero che la cucina è importante ma è altrettanto vero che la presentazione li fa’ sentire anche molto coccolati (ed i menu/segnaposto li hanno portati a casa come ricordo).

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

 

Un regalo per testimoniare un affetto infinito…

Questa idea regalo per le damigelle o per i testimoni la trovo davvero graziosa.

Si tratta di un anellino d’oro con il simbolo dell’infinito che sta a significare l’infinito affetto o l’infinita amicizia che vi lega a chi lo regalate. Abbinato ad una scatolina personalizzata puo’ essere davvero un dono speciale per le vostre testimoni, o meglio, le vostre damigelle 🙂

Nella scatolina potete esplicitare il significato dell’anello.

In giro ho visto molti anelli con questo simbolo, in realtà nessuno carino come quello nella foto, che è americano. Secondo me vale la pena farselo realizzare da un orafo;  sembra abbastanza semplice.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Bomboniere con monogramma

Per chi ama personalizzare tutto è molto graziosa l’idea di decorare le proprie bomboniere, i portaconfetti e tutti gli accessori del matrimonio con il vostro monogramma. Peraltro puo’ risultare anche estremamente elegante. Per esempio alcuni portaconfetti:

Ruffly and Romantic

Cosa ne dite di questi coni portaconfetti? A me piacciono molto…

Poi abbiamo i biscotti confezionati singolarmente da offrire come dono agli ospiti:

E poi diverse scatoline rilegate con il vostro logo

Nonchè, ovviamente le partecipazioni

Cosa ne pensate di queste tortine singole come regalo per i vostri ospiti? Io le trovo molto originali

E ancora delle tortine nel buffet di dolci…

Ovviamente dovete curare l’estetica del vostro monogramma, creando un intreccio molto elegante delle vostre iniziali. Dovranno sposarsi bene anche i colori che devono essere abbinati a quelli della cerimonia. Vi posto qualche esempio:

Le possibilità sono infinite. Sta a voi metterci la fantasia e la creatività! Oppure potete rivolgervi ad un bravo grafico 🙂

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it