Il galateo del matrimonio: i testimoni

wedding ringMolti futuri sposi sanno fin dall’inizio chi scegliere per il delicato compito del “testimone”. In genere si sceglie una persona particolarmente importante nella nostra vita come un fratello o una sorella, un cugino o il migliore amico.

Rifacendosi al galateo è bene sapere che i testimoni, in qualità di garanti della regolarità e dell’autenticità delle nozze, dovrebbero essere persone vicine ai due sposi; che ne condividano gli ideali ed i valori e che siano disposti a supportarli nel loro cammino di coppia. Più o meno il ruolo che è dato alla madrina o al padrino nei battesimi.

Questo ruolo non deve essere mai e poi mai un’imposizione ma un’onore ed un naturale passo nel rapporto di amicizia che si ha con gli sposi.

I testimoni sono almeno due, uno per la sposa ed uno per lo sposo. Possono arrivare a quattro o addirittura a sei se il celebrante non ha nulla in contrario.

Contattate i vostri testimoni con molto anticipo sulla data delle nozze. Devono avere il tempo di pensare e darvi una risposta in proposito. Bisogna tenere conto che essendo un ruolo molto importante comporta anche l’onere di un dono di un certo valore da fare agli sposi. Se sapete che la persona che vorreste vicino è in ristrettezze economiche è preferibile fare attenzione anche per non metterlo in imbarazzo. Al massimo potete essere chiari fin dall’inizio e dire che per voi il regalo più grande è la sua vicinanza nel giorno del matrimonio.

E’ probabile che ci siano persone che in virtù dei loro trascorsi si aspettino quasi “naturalmente” di venire scelti per questo ruolo. Se la vostra scelta, per diversi motivi, non cade su di loro siate franchi fin dall’inizio spiegando con la dovuta delicatezza la vostra preferenza.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Il rito del matrimonio: cerimonia fittizia o il rito civile in locations?

In questo periodo sto organizzando due matrimoni che hanno come tema comune la cerimonia da svolgersi in location. La differenza è che una coppia celebrerà la cerimonia fittizia mentre l’altra celebrerà il rito civile legalmente riconosciuto in loco.

Quali sono le differenze?

Innanzitutto c’è da chiarire che in Italia non si possono fare le romantiche cerimonie all’americana se non in alcuni luoghi deputati a tale scopo. La tendenza vuole che sempre piu’ coppie vogliano celebrare il solo rito civile ed i comuni si stanno adeguando attrezzando ville o luoghi suggestivi per la sola cerimonia, cio’ non contempla pero’ le spiagge.

Chi cerca invece una location dove poter celebrare il rito legalmente riconosciuto seguito dai festeggiamenti in loco si deve appoggiare alle pochissime strutture che hanno avuto il permesso, con tanto di delibera comunale, di celebrare il rito civile. Ovviamente in questo caso uscirà il sindaco o un suo delegato per celebrare la cerimonia che in genere circa un quarto d’ora ma  che a volte si puo’ anche un po’ personalizzare. Il limite sta nelle locations: in Lombardia io ne conosco circa una quindicina e non è stato affatto semplice trovarle. Queste cerimonie ovviamente hanno un costo. In genere va dai 200 ai 1000 euro – dipende dal Comune che a volte fa’ un distinguo anche tra i residenti e gli sposi provenienti da altri comuni.

credits: instablogsimages.com

L’alternativa è la cerimonia fittizia. In questo caso gli sposi, con i soli testimoni, vanno il giorno prima o la mattina stessa del matrimonio a firmare i registri in municipio (quindi formalmente si sposano) e poi celebrano una “finta” cerimonia in locations per se stessi e gli ospiti. Sempre piu’ sposi stanno prendendo in considerazione tale tipo di cerimonia che gli permette di scegliere in tutta libertà il luogo dove celebrare il rito e dove festeggiare e che gli permette anche di personalizzare, con musiche, letture, scambio di promesse etc etc la cerimonia. Emotivamente puo’ essere davvero molto impattante e quindi da tenere in considerazione anche nel caso in cui vogliate una romantica cerimonia sulla spiaggia o in un luogo a voi caro.

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Matrimonio a tema: le farfalle

Il tema della farfalle è sempre molto richiesto. Ovviamente si presta meglio per eventi organizzati in primavera che prevedano se non il pasto quantomeno l’aperitivo all’aperto. A mio parere se si sceglie un tema per il matrimonio o comunque per un evento in generale bisogna essere fedeli al tema scelto e richiamarlo in ogni aspetto.

Quindi partiamo con le partecipazioni e cerchiamo qualche ispirazione:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Dopo aver scelto il tema, il colore ed anche le partecipazione dobbiamo trarre ispirazione per le decorazioni:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Se siete proprio patite delle farfalle sarebbe bello riprenderle anche sul vestito:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

…e nel bouquet:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Passiamo ora al “tableau Mariage” o comunque i segnaposto:

Alcuni li potete trovare in questo articolo. Altri possono essere questi:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Le farfalle sopra nascono come decorazione ma al posto dei messaggi si possono tranquillamente inserire i nomi dei tavoli e degli invitati…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Bene, ora che abbiamo trovato ispirazione per i segnaposto pensiamo alla decorazione per la tavola, ovvero i centrotavola:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Ci sono anche i “favor” o comunque i regali per gli ospiti di cui tener conto:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Infine vediamo la torta o comunque i dolci di accompagnamento:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

 

6a0120a5c8d9a9970c013480ccd8c3970c-400wi

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Organizzate il vostro matrimonio: le scadenze

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Parliamo delle tempistiche per organizzare il vostro giorno piu’ importante.

Se non volete avvalervi di un Wedding Planner ( che oltre a seguirvi nell’organizzazione di ogni singolo momento del vostro evento vi aiuterà a realizzare un matrimonio disegnato su di voi, sulla vostra personalità e le vostre esigenze) dovrete tener conto di molti aspetti dell’organizzazione in prima persona.

Qui di seguito voglio riassumervi lo scadenziario in modo che non siate impreparati (a breve postero’ anche l’agenda del matrimonio).

Prendete nota!

UN ANNO PRIMA:

Vale la pena iniziare a decidere data e luogo del matrimonio.  Se vi sposate in chiesa informatevi con il parroco delle modalità del corso di prematrimoniale. Da questo punto inizierà tutto il giro di documenti. Diversamente cominciate a contattare il Comune.

NOVE – DIECI MESI PRIMA:

Ormai dovreste aver deciso la data, pertanto informatevi sui documenti da presentare per le pubblicazioni di matrimonio.

Dovreste aver anche deciso quale è il luogo del ricevimento altrimenti muovetevi subito: i posti piu’ esclusivi sono prenotati molti mesi prima.

OTTO – NOVE MESI PRIMA:

Avete fissato data e luogo della cerimonia ed avete pensato alla location per il ricevimento  ed eventualmente alla ditta di Catering o Banqueting pertanto è giunto il momento di fare due conti: dovete aver ben presente il budget del matrimonio e valutare quante persone invitare nonché quanto destinare alle varie voci di spesa (ricevimento, abiti, partecipazioni, fiori, fotografo).

SETTE – OTTO MESI PRIMA:

Per quanto riguarda la cerimonia bisogna cominciare a farsi un’idea di come vorreste che si svolgesse pertanto dovreste decidere chi sono i testimoni, che tipo di allestimento floreale volete, il fotografo etc etc…

E’ il momento giusto anche per cercare l’abito da sposa.

Definite la lista degli invitati in modo da poter passare il numero  alla Location ed al Banqueting.

CINQUE – SEI MESI PRIMA:

Le cose piu’ importanti sono state decise pertanto potete dedicarvi alla scelta della Lista Nozze e potete prendere accordi con il fotografo ed il fiorista (che avrete scelto nel frattempo).

Scegliete le bomboniere.

Scegliete il tipografo, il tipo di partecipazione e scegliete la destinazione del viaggio di nozze.

 TRE – QUATTRO MESI PRIMA:

Verificate che tutto proceda senza intoppi (abiti, location, banqueting, fiori, partecipazioni, musica, fotografo, bomboniere etc etc) .

Controllate che i documenti del vostro viaggio di Nozze siano a posto in particolare il passaporto ed eventuali vaccinazioni richieste per le vostre mete.

DUE – TRE MESI PRIMA:

E’ ora di ordinare gli anelli.

Fate stampare le partecipazioni e distribuitele. A mano quelle delle persone che abitano nella vostra città mentre dovrete spedire quelle per gli ospiti lontani.

Pensate all’auto per la cerimonia e chi vi accompagnerà in chiesa.

Incontrate il fotografo per definire i dettagli del servizio.

Se non trascorrete la prima notte a casa provvedete a scegliere un hotel e prenotare una camera.

Prendete accordi con il fiorista riguardo l’allestimento del luogo del ricevimento e della chiesa.

Scegliete il truccatore ed il parrucchiere e concordate i dettagli.

UNO – DUE MESI PRIMA:

Definite con il ristorante o il Banqueting il menu per il ricevimento. Definite con la tipografia la stampa dei menu se questo servizio non è compreso tra quelli offerti dal ristoratore.

Concordate con il parroco le letture per la cerimonia e fate stampare dal tipografo i libretti per la chiesa.

Scegliete i regali per i testimoni ed i genitori.

Controllate che tutti i documenti necessari per il matrimonio siano a posto.

DUE – TRE SETTIMANE PRIMA:

Ritirate fedi e vestiti.

Chiedete agli invitati che non lo hanno ancora fatto conferma della loro partecipazione.

Chiudete in modo definitivo la lista degli invitati. Non fatevi scrupoli a chiamare tutti. Il Ristoratore chiederà un numero preciso di invitati da confermare che invariabilmente saranno anche quelli che pagherete.

Festeggiate il vostro addio al nubilato/celibato.

L’ultimo giorno prima del congedo matrimoniale (vi spettano 15 gg per legge) organizzate un piccolo rinfresco per i colleghi e cogliete l’occasione per distribuire un sacchettino con i confetti.

QUALCHE GIORNO PRIMA:

Ormai tutto dovrebbe essere stato organizzato e controllato. Quindi bando allo stress e pensate a voi stesse. Andate in una SpA o cercate di distrarvi con qualche attività a voi cara. Dovrete arrivare all’altare al massimo della tranquillità per potervi godere il momento del vostro matrimonio.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Il cane al vostro matrimonio

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Il giorno del matrimonio ci si vuole attorniare dalle persone a noi piu’ care, quelle che vogliamo avere vicino il giorno piu’ importante… Ma se un legame speciale vi lega al vostro cane perchè non includerlo nella festa?

Ovviamente ci sono alcune considerazioni da fare: innanzitutto il contesto del matrimonio deve essere tale per cui il cane sia ben inserito. Quindi se puo’ andar bene una cascina o una villa con giardino sicuramente lo sarà meno un ristorante chiuso o un albergo. Bisogna anche considerare se il vostro amico sarà bene accetto nella struttura dove si svolgerà l’evento e sicuramente dovrà avere qualcuno che si curi di lui e con cui in ogni caso ha confidenza.

Potete anche dare un ruolo ben specifico al vostro animale che puo’ portare le fedi (oddio se non siete padroni dell’inteligentissimo Lessie fate in modo che ci sia un’accompagnatore) o semplicemente puo’ rimanere vicino a voi durante la cerimonia per poi partecipare alla festa. Magari qualche sposa lo porta direttamente all’altare mentre percorre la navata 🙂 Ma di questo dovete anticipatamente discuterne con chi vi ospita, ovvero l’officiante o il proprietario della location.

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoIn ogni caso se non volete rischiare potete sempre rivolgervi ad un Wedding Dog Sitter che si occuperà di tutto: ovvero di conoscere il vostro cane, di toelettarlo e di fornire l’abito da cerimonia che per un’evento così importante non puo’ mancare. Poi si occupera’ di lui durante tutto lo svolgimento dell’evento.

Se invece volete occuparvene voi allora tenete a mente alcune regole quali appunto informare con largo anticipo gli operatori dell’evento e l’officiante.  Alcuni possono rifiutarsi di presiedere un matrimonio che include gli animali domestici.

Non lasciate mai il cane da solo. Pertanto se non avete una persona fidata, che conosca il vostro cane, pensate ad un dog sitter.

Anticipate gli eventuali problemi quali: dove farà i bisogni il nostro amico? Oppure se il collare del cane è adornato da fiori questi devono essere disposti in modo che non lo disturbino e che non vengano usati materiali tossici. Ovviamente durante il ricevimento, mentre pranzerete o cenerete, il vostro cane se non è abituato dovrà stare lontano in modo da non disturbare gli altri ospiti anche per non correre il rischio che qualcuno gli dia del cibo potenzialmente pericoloso (tipo il cioccolato, alcol o carne con ossicini piccoli).

Insomma potete condividere il vostro giorno piu’ bello anche con il vostro amico a quattro zampe, l’importante è seguire alcune accortezze in modo che la giornata sia speciale sia per voi che per lui.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Love in the Big Apple

Oggi ho voglia di postare un mio progetto. Si tratta di un matrimonio in stile newyorkese, la location sono le Officine del Volo di Milano.

Non entro nel dettaglio di tutto l’allestimento che è davvero complesso (oddio se ne volete sapere di piu’ chiedete pure 😉 ) ma mi andava di postare i bozzetti, forse perchè mi hanno richiesto un po’ di tempo.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

La cerimonia è ispirata a Central Park in autunno, il tema ispiratore è il film “Autumn in New York”. Si tratta di una cerimonia fittizia che si svolge direttamente nella location dell’evento…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

L’aperitivo si ispira alla serie “Sex & the City” ed ovviamente alle atmosfere glamour del telefilm, Cosmopolitan inclusi 😉

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoThe WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Anche la cena si ispira a “Sex & the city”, questa volta il film. La fonte di ispirazione è la cena pre-cerimonia tenutasi nel ristorante Buddakan di New York. In particolare sono i tre grossi lampadari che si ispirano alla sala del celebre ristorante

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Infine il dopocena nella Sala Biplano delle Officine. Il tema ispiratore è il film “Serendipity” e le atmosfere romantiche di un Central Park in pieno inverno con le romantiche luci che creano una suggestiva ambientanzione…

Sono graditi i vostri commenti 🙂

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Un albero per il vostro amore

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Carina questa idea pubblicata oggi sul sito di Martha Stewart.

In caso di un matrimonio celebrato in casa, o meglio nel giardino, cosa ne dite di piantare un albero che crescerà con il vostro amore?
Questo vale anche nel caso non vi sposiate in casa… Piantare un albero che vi seguirà per tutto il vostro percorso matrimoniale… Ovviamente dovete avere un giardino.
La trovo un’idea molto romantica, da tenere in considerazione.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano