L’arte del ricevere: la merenda

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoIn genere la merenda è un momento deliziosamente collegato all’infanzia. Puo’ essere invece un momento da condividere anche con i nostri ospiti.

Ci sono diversi modi di organizzarla, potete essere piu’ formali oppure conviviali. In ogni caso vi raccomando di curare ogni aspetto.

Se volete essere formali potete elegantemente optare per degli inviti scritti, in questo caso pero’ dovete darli con almeno tre settimane di anticipo. Mi raccomando siate chiari indicando che si tratta di una “merenda” e magari anche dove (per esempio in giardino, terrazza, in casa o davanti al camino). Questo suggerirà ai vostri ospiti il dress code da adottare.

Intonare la decorazione al cibo è sempre una buona idea, soprattutto se il comune denominatore della nostra merenda è un colore in particolare. Per esempio se puntiamo sul rosa possiamo preparare delle fragole o dei frutti di bosco, dei frappè di frutti rossi o alla rosa, una charlotte di frutti di bosco. E poi ancora cupcakes decorati con creme rosa, biscotti, macaron e così via…

Questo ovviamente nel caso del rosa, ma potete puntare anche alla crema o al cioccolato e basare la vostra merenda sui due colori.

Bisogna pensare prima di tutto alla decorazione della tavola: tovaglie e tovaglioli, mazzetti di fiori. Poi ancora decorazioni che riprendano il colore ispiratore della nostra merenda. Se avete delle belle stoviglie potete anche scompagnarle creando l’effetto d’insieme di una bella collezione. In una merenda potete usare coppette e bicchierini di servizi differenti, decisamente piu’ simpatico che presentare tutto su dei piatti uguali. Le coppe di champagne sono ideali per servire una macedonia o delle mousse.

88038767_7182731226_03fa2e7622_c

Per una merenda non è  indispensabile sedersi intorno ad una tavola, puo’ andare bene anche il salotto o delle panchette in giardino che accoglieranno benissimo i vostri ospiti.  Dovete ovviamente assicurarvi che i cibi si possano consumare tranquillamente con una sola posata e disporre di un tavolino molto grande o diversi tipi di tavolini per fare in modo che ognuno possa avere un’adeguata base di appoggio sia per il cibo che andrete ad offrire sia per le bevande o i piattini.

Disponete il tutto su diversi vassoi che vi aiuteranno a trasportare le varie pietanze o bevande e le terranno anche ben distinte agli occhi degli ospiti. Ovviamente saranno indispensabili anche per sparecchiare.

I fiori creeranno la giusta atmosfera a patto di non sceglierli con profumi troppo intensi – questo vale anche in caso di altri pasti – per fare in modo che l’effluvio non interferisca con quello dei piatti.

Cosa potete preparare? La scelta in realtà è infinita: potete optare per dei tramezzini finemente farciti per accontentare chi ama il salato, poi potete preparare delle torte, pasticcini, biscotti di pasta frolla, frutta fresca tagliata, tartellette, ma anche sorbetti in estate. Le bevande ovviamente saranno dei succhi di frutta ma anche thè, caffè e cioccolata calda (in inverno). Il caffè potete comodamente prepararlo prima e conservarlo in un termos prima di servirlo versandolo in un’apposita caraffa. Lo stesso vale per l’acqua calda per preparare il the.

styled-wedding-beaux-arts-tea-time-monique-lhuillier-santa-barbara-chic-flowers-table-setting-24.original    Teatablecenterpiece

Io adoro preparare dei piccoli doni per gli ospiti. Nel caso di una merenda potrebbe essere interessante confezionare dei graziosi pacchetti con dei biscotti da the oppure delle confezioni con delle miscele particolari di the o caffè. Risulteranno molto graditi ai vostri ospiti purchè curate nella presentazione.

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

L’arte del ricevere: pranzo in giardino

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: tumblr

Finalmente con l’approssimarsi della Primavera e le sue calde temperature possiamo pensare di organizzare un pranzo in giardino.

Come allestire la vostra tavola dipende molto dal contesto. Se vi trovate in un giardino rigoglioso, elegante e curato vi consiglio di puntare su una bella tovaglia di ottima fattura in cotone o lino. Abbinate dei tovaglioli che si armonizzino o, per creare contrasto, con delle fantasie bucoliche. Vanno benissimo anche i tovaglioli di carta ma quelli stampati con motivi deliziosi che conferiranno alla vostra tavola un tocco di colore. Sceglieteli ed abbinateli con cura alla tovaglia ed ai piatti…

Io adoro i segnaposto. Che siano dei semplici cartoncini bianchi piegati nei quali è semplicemente scritto in bella grafia il nome dell’ospite o segnaposto piu’ fantasiosi (direi sicuramente di buttarsi sui fiori tenendo presente il tema del pranzo) danno un tocco in piu’ alla tavola. Potete anche legare un cartoncino al tovagliolo con un bel nastro in tinta.

Un altro tocco puo’ essere la presenza di un piccolo menu magari scritto a mano poggiato sul tovagliolo o sul piatto. Non deve ovviamente mancare un centrotavola con dei fiori. Deve essere semplice e deve armonizzarsi con il resto della mise en place.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Se il contesto è piu’ “campagnolo” adeguate anche la vostra tavola. Una tovaglia colorata, dei cestini per contenere il pane, tovaglioli di carta – mi raccomando la qualità – stoviglie e posate colorate.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Come menu potete presentare del carpaccio, delle torte salate, del salmone affumicato, formaggi e vari tipi di pane fragrante. Non dimenticate la frutta. Si presentano bene ciotole di fragole o frutti di bosco.

Birdie Shoot (1)-1

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

L’arte del ricevere: la colazione

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoSia che siate da soli in famiglia o che abbiate ospiti la colazione è sicuramente uno dei momenti da non trascurare. Anzi le coccole mattutine, la convivialità sono il modo migliore per iniziare la giornata.

Scopriamo come organizzare una perfetta colazione.

In caso abbiate ospiti allestite la vostra tavola con una grande tovaglia bianca, di quelle eleganti, che arrivano fino a terra. Potete anche sovrapporci sopra una tovaglia piu’ piccola, delicatamente colorata. Questo dipende dal vostro gusto. A me personalmente il bianco piace molto.

Usate il vostro servizio piu’ bello, quindi via alle porcellane anche finemente decorate, le cristallerie, gli argenti. Non dimenticatevi dei fiori freschi: potete usare una semplice rosa in un vaso di cristallo o una piu’ complessa composizione. Ma anche un delicato mazzo di fiori come in figura va benissimo.

Nel caso di una colazione informale in famiglia potete escludere la tovaglia e puntare su graziose ma comunque eleganti tovagliette. Se avete un bel tavolo, magari di quelli rustici – come nella foto sotto – potete elegantemente decorarlo senza tovaglia.

Il country chic in questo caso è indicatissimo pero’ siate attenti ad abbinare le giuste stoviglie.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: timticks.com

Non dimenticate una musica dolce e leggera che accompagni l’atmosfera mattutina.

Cosa possiamo preparare? Io adoro la classica colazione italiana ma per chi ama anche il salato vediamo le varianti.

Innanzittutto le bevande: non devono mancare the, caffè, cappuccino, latte e caffè e succhi vari tra cui l’immancabile succo d’arancia. Poi potete mettere a tavola dei fragranti croissants (potete comprare quelli surgelati e infornarli poco prima di servirli), pane tostato, pane fresco di diverse fatture (al burro, al latte, etc etc). Non dimenticate i diversi tipi di marmellata servita in graziosi vasetti o in ciotoline, miele, burro (se volete davvero essere eleganti lavoratelo a riccioli), ovviamente nutella – non ne potrei fare a meno. Poi non deve mancare della frutta, meglio se tagliata. Non dovete per forza fare una macedonia, anzi è meglio lasciare agli ospiti la possibilità di scegliere quale frutta mangiare.

In ultimo non dimenticate i cereali o comunque il muesli da presentare con dello yogurt.

Se poi vogliamo cucinare qualcosa possiamo puntare sui pancake, delle torte o crostate. Anche delle crepe vanno bene.

Nel caso vogliate invece aggiungere qualcosa di salato non dimenticatevi delle uova che potete cucinare in diversi modi: omelette, uova strapazzate, in camicia, sode, alla coque. Non deve mancare la pancetta e se volete esagerare dei piccoli wustel cotti in acqua calda. E poi salumi, formaggi…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: Favim.com

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: bloved weddings.com

Per concludere voglio postarvi la ricetta del Pain Perdu con la composta di albicocche:

Ingredienti:

  • 1/2 baccello di vaniglia
  • 40 cl di panna fresca
  • 4 tuorli
  • 80 gr di zucchero
  • 1 pan brioche rotondo di 20 cm di altezza
  • 1 noce di burro
  • 500 gr di albicocche fresche
  • 50 gr di zucchero
  • 20 gr di succo di limone

Preparazione:

Con un coltellino tagliate nel mezzo, nel senso della lunghezza, il baccello di vaniglia e grattare l’interno ricavandone la polpa. Intanto versate la panna in una casseruola e versateci dentro il baccello e la sua polpa. Portate quindi a leggera ebollizione. Spegnete, coprite e lasciate in infusione per circa un’ora. Dopo eliminate il baccello di vaniglia.

Nel frattempo lavate le albicocche, snocciolatele e tagliatele a pezzetti. Metteteli in una casseruola con lo zucchero e fate andare a fuoco medio, mescolando spesso. Quando, dopo circa 25 minuti, il tutto è ridotto in composta incorporate il succo di limone e tenete da parte.

Sbattete i tuorli e lo zucchero in una ciotola fino a quando il composto diventa chiaro. Aggiungete la panna lasciata in infusione, mescolando con una spatola.

Ricavate dal pan brioche 4 fette dallo spessore di circa 2 cm e privatele della crosta. Scaldate il burro in un’ampia padella. Inzuppate le fette di pan brioche da entrambi i lati nel composto preparato, sgocciolatele leggermente e trasferitele nella padella. Cuocetele circa 1 minuto per lato, finchè saranno dorate. Servite subito, accompagnando con la composta di albicocche.

Continuiamo con qualche foto di ispirazione:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: sabrinako

Ora sapete come organizzare una perfetta colazione.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Idee alternative: la caramellata

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Della confettata piu’ o meno sappiamo tutto. Ormai è usuale chiudere il matrimonio con questa bellissima tavolata con i confetti di diversi gusti presentati in meravigliose bocce di vetro. Ovviamente l’allestimento prevede anche fiori e candele e quant’altro renda bella ed invitante questo buffet di chiusura… Ma avete mai pensato a qualcosa di piu’ divertente? Cosa ne dite di una caramellata? Ovviamente si puo’ organizzare in matrimoni un po’ stravaganti e sicuramente allegri… Per esempio puo’ chiudere un tea time.

Caratteristica è la sua fattura sicuramente piu’ divertente. Ma se coordinate bene i colori potete renderla piu’ elegante.

Buttatevi sui marshmallows, caramelle gommose, liquirizia, lecca lecca, lollipops, cioccolatini avvolti in stagnole colorate, macaroons, piccoli cupcakes, confetti al cioccolato colorati… E via andare.

Il tono potete impostarlo voi. L’importante è che la presentazione sia adeguata ed intonata al vostro evento.

Per darvi qualche ispiarazione vi posto qualche foto trovata qua e là, cominciando da questa bellissima idea: ghirlande fatte di marshmallows:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

wedding-candy-buffet-152

wedding-candy-buffet-063

wedding-candy-bar3-lg

wedding bee2

wedding bee

TheCandyBuffetCompany_5_1

Spring_Candy_Buffet

purple-white-gray-dessert-candy-buffet-display

pink-white-wedding-color-palette-candy-buffet

pink-wedding-candy-station-buffet

mwa104186_fal08_candy_xl

Mississippi-wedding-vendors-candy-buffet-02

iamges

dea81557a9e7b660d24dd3bd295d99b3

cross_candy_300X400

candy-buffet

Black-White-Silver-Candy-Station-Flor-Vasquez-Weddin-UCI-Club-013

c6

3240491_f520

368cd918f40f1d6d3c6c5883a856dfe0

SONY DSC

19-e1265380681213

8d3c52373156b3e877283e1292aae86e

6a00d834524f6f69e201156f18abec970c-500wi

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Tea Time


The WeddingEve - Wedding Planner Milano
Un pomeriggio uggioso ed un incontro con amiche… Allora perchè non organizzare un Tea Time? Ma anche quando verrà primavera, sul terrazzo magari… Non ci vuole molto e se usate la solita cura che raccomando sempre potete creare dei bei momenti da passare con i vostri ospiti.

Ovviamente dovremo pensare a tre elementi essenziali: il the, i dolci, il servizio.

Prima di tutto  allora il The.

Se servite il the già pronto nella tegliera vi consiglio di usare un English Breakfast che va sempre bene. Si tratta di un the scuro e forte. Altrimenti se preferite che ogni invitato scelga quale tipo di the usare,  provvedete  a mettere nella teiera solo  dell’acqua bollente ed a parte, su un piattino se non avete la scatola porta the, disponete le bustine.

Un tocco in piu’ a parer mio sarebbe anche servire diversi tipi di zucchero in modo da venire incontro alle diverse esigenze ma anche per creare una scenografia piu’ completa. Quindi potete utilizzare lo zucchero bianco, quello di canna, le zollette di zucchero, fruttosio ed ovviamente il dolcificante o la saccarina per chi li usa.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Passiamo ai dolci. Con il the sono i protagonisti di questo “momento”.  Se vogliamo stare sul classico ovviamente dovremo puntare sui biscotti, meglio se di pasta frolla e meglio se preparati da voi. Io mi sono dilettata a preparare quelli a forma di bustina da the oppure a forma di cuore. Una parte li ho glassati con del cioccolato, un’altra l’ho usata per decorare le tazze come nelle foto.

Se volete sapere come farli cliccate qui.

Potete fare anche quelli con effetto vetro di cui ho già pubblicato la ricetta ma che potete ritrovare qui.

Poi potete osare con dei Cupcakes, della marmellata, delle torte. Ovviamente se riuscirete a farle in casa saranno sicuramente piu’ gradite. Altrimenti una pasticceria puo’ sempre venire in vostro soccorso 😉

Io adoro particolarmente le torte multistrato, sono belle, buone e scenografiche.

Ve ne posto un paio di esempi. Prossimamente pubblichero’ anche qualche ricetta.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Passiamo alla presentazione. Usate una bella tovaglia in cotone ed un bel servizio da the. Io in casa ho tutto in porcellana bianca, molto moderna,  ma in questo caso sono dell’opinione che sia meglio eccedere ed essere leziosi. Quindi vanno bene le alzatine, sia in vetro che in porcellana, un bel tovagliato, ed ovviamente un bel servizio da the. Decorate la vostra tavola, se potete, anche con un bel vaso di fiori. Devono essere allegri, colorati. Io ci vedo molto bene i garofani 🙂

Vi posto qualche foto che ho trovato per darvi qualche idea:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The Wedding Eve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

new-hi-tea

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credit Julia M Pusher

Colorful-Vintage-Bridal-Shower-01_large

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoEva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

L’arte del ricevere: organizzare un Buffet

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Che sia a mezzogiorno, a cena o, perchè no per un Brunch, il buffet da’ una grande sensazione di convivialità e allegria. E libertà, sia agli ospiti di servirsi come e quando vogliono, sia alla padrona di casa di dedicare il suo tempo agli ospiti… Ovviamente ha senso quando gli ospiti sono piu’ di 6/8, altrimenti a mio avviso è meglio fare un pasto seduti.

Io preferisco usare tovagliato di stoffa ed i piatti e i bicchieri del servizio, pero’ mi rendo conto che in presenza di tante persone molti preferiscano usare gli articoli monouso. Ed allora usiamoli purchè siano di grande qualità.

Direi che di giorno si possono usare tranquillamente i colori pastello o il bianco – che è sempre indicato – mentre di sera sono meglio i colori scuri o comunque piu’ forti. Ed anche il bianco ovviamente! Nel caso usiate gli articoli monouso indirizzatevi verso le tovaglie che sembrano cotone. La resa non è male ed i colori sono intensi. I tovaglioli devono essere di qualità e si devono armonizzare alla tovaglia. E’ meglio creare un po’ di contrasto, quindi evitiamo il tono su tono.

Stesso dicasi per le stoviglie. Che siano ovali o quadrati i piatti devono essere di qualità, spessi,mentre per le posate potete indirizzarvi verso quelle “silver” che sembrano quasi di acciaio vero, almeno alla vista 😉 Per i bicchieri prevedete sempre quello del vino. Poi vi consiglio comunque i calici, ormai i prezzi non sono piu’ esagerati e sono sicuramente piu’ carini da vedere.

Torniamo invece alle stoviglie non monouso. Valgono le stesse regole, tovagliato di qualità ed in questo caso meglio coordinati. Bicchieri sia da vino che da acqua.

Organizziamo quindi il nostro buffet. Potete utilizzare un tavolo abbastanza grande (ove non saranno previste sedie) oppure diversi mobili, tipo buffet, e fare diverse isole: tipo l’isola dei cibi salati, dei dolci e delle bevande. Ogni isola deve essere adeguatamente allestita quindi oltre alla tovaglia dovete pensare a degli elementi decorativi come un centrotavola di fiori, candele, ma anche dei soprammobili….

Lasciate poi qua e la’ dei tovaglioli di carta, quelli da cocktail, che all’occorrenza possono servire ai vostri ospiti (li trovate tranquillamente all’Ikea e sono grandi circa la metà di quelli normali)

I bicchieri li disporrete in file, su un vassoio o su degli specchi, sull’isola delle bevande o in un angolo del vostro grande buffet.

Le posate è carino disporle su un  vassoio o magari dentro un cestino legate con un nastrino o una fascia di carta decorata (che ne dite con il nome dell’ospite elegantemente scritto sopra?) al proprio tovagliolo ripiegato.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Per servire le portate usate i piatti grandi e scenografici se li avete. Non disdegnate le alzate ad un piano o piu’ piani per servire i cibi monoporzione, o anche i  fritti, che sono molto scenografici. Se utilizzate le vaschette monoporzione per i finger food ricordatevi di disporli sempre su un vassoio o su degli specchi, non a casaccio:  in file o comunque in modo ordinato. Non dimenticate di disporre, nei piatti o sul buffet, le posate per servire le varie pietanze: non è di buongusto che l’ospite si serva con la sua forchetta.

Un tocco in piu’ sarà fare dei cartellini da lasciare davanti le pietanze per indicare cosa sono. Basta un cartoncino colorato in tinta con il resto della mise en place e sicuramente darete un tocco in piu’ al buffet. O ancora cercate di stampare  un menu, magari sistemato su un cavalletto – anche piccolo – per i quadri; o in una cornice da foto posizionata in un angolo o al centro del buffet. Sarà apprezzatissimo.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Per i cibi si possono prevedere diverse soluzioni, dipende dal tono del vostro evento: per un brunch o comunque un pranzo andranno molto le torte salate, delle insalate, dei tramezzini, focacce ripiene, della pasta fredda (se è stagione) e poi olive, formaggi, salumi, verdure tagliate per il pinzimonio, rotolini di bresaola o salmone con dentro formaggio caprino (rigorosamente legati con erba cipollina) vari tipi di pane e di grissini. Potete buttarvi anche sullo gnocco fritto (vi postero’ la ricetta originale) che porta sempre molta allegria e con poca fatica ha una grande resa, anche visiva. Poi possiamo pensare a del roast beef, a del vitello tonnato

Per la sera a mio avviso sarebbe meglio essere un po’ piu’ formali, anche nei cibi. Quindi ci orienteremo su un antipasto, dei primi e dei secondi. Tutti caldi o tiepidi (da scaldare poco prima di servire). Per gli antipasti possiamo servire ancora salumi e formaggi (ovviamente adeguatamente presentati), olive all’ascolana, mozzarelline, anche del sushi. Poi della pasta o dei risotti. Delle lasagne, cannelloni, pasta al forno. Per secondo arrosto con dei contorni di verdure, e così via…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Per quanto riguarda i dolci, io raccomando un’isola separata e riccamente decorata. Potete disporre, oltre ai dolci, anche delle macedonia di frutta e poi pasticcini, biscotti, torte, caramelle. Tutto opportunamente disposto, quindi non lesinate in cristallerie o meglio, le porcellane:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Infine pensate anche ad un omaggio da regalare ai vostri ospiti, magari dei biscotti fatti in casa da voi (presto postero’ la ricetta dei Chocolate Chips Cookies)

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Dove sistemiamo infine gli ospiti? Bisogna pensare a dei punti dove si possano sedere e comodamente mangiare. Dipende sempre da quante persone avete invitato ovviamente. Se sono pochi si puo’ usare il salotto, ed un tavolino al centro come appoggio, altrimenti sistemate nell’ambiente diversi angoli con degli sgabellini, dei tavolini, delle poltroncine… Rendete tutto comodo ed invitante con dei cuscini!

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it