Lavanda Country Chic

Lo scorso settembre ho organizzato un matrimonio nella favolosa cornice del Camp di Cent Pertigh, a Carate Brianza.

Gli sposi hanno scelto di celebrare il loro amore con una romantica cerimonia in giardino seguita dal ricevimento nel ristorante. La Lavanda è stata il tema del matrimonio insieme a particolari elementi grafici creati appositamente per gli sposi.

Matrimonio Lavanda Country Chic

Wedding Planner: The WeddingEve – Matrimoni & Eventi

Fotografia: Michele Dell’Utri Studio – Milano

Location: Camp di Cent Pertigh – Carate Brianza MI

Allestimenti floreali, scenografia e grafica: The WeddingEve – Matrimoni & Eventi

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Matrimonio su quel ramo del lago di Como…

Nella magica cornice del Castello di Rossino, il Castello dell’Innominato, pubblichiamo le foto del matrimonio tenutosi il 28 giugno 2014.

Il tema è I Promessi Sposi e più in particolare i luoghi manzoniani… Gli invitati hanno potuto trovare alcuni accenni al romanzo negli inviti, nei coni porta petali ed in alcune elementi grafici del matrimonio mentre ogni tavolo, legato ad un luogo del romanzo, riportava gli invitati nel passato, nelle atmosfere del romanzo senza dimenticare però che alcuni luoghi sono esistenti e visitabili ancora adesso.

I colori scelti dagli sposi, e che  richiamano il vestito della Sposa, sono il bianco, il verde ed il rosa antico.

Le atmosfere sono classiche, eleganti.

I colori dell’evento sono stati ripresi nelle decorazioni e nei fiori nonchè negli elementi grafici e decorativi del matrimonio progettati e curati  da Eva D’Angiola.

Matrimonio al Castello di Rossino . The WeddingEve

Wedding Planner e progetto dell’evento: The WeddingEve – Matrimoni & Eventi, Milano

Fotografie: Michele Dell’Utri Studio, Milano

Grafica: The WeddingEve – Matrimoni & Eventi, Milano

Scenografie floreali: Federico Vassilli – I Fiori di…. , Muggiò

Location: Castello di Rossino, Calolziocorte

Banqueting: Class Eventi – Lecco

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Segnaposto Autunnali ed Invernali

Siamo nel pieno della stagione dei matrimoni autunnali ed  invernali ed allora scoviamo qualche idea per segnaposto riconducibili a queste stagioni e scovate tra le meraviglie di Martha Stewart:

Queste escort cards sono davvero simpatiche e di facile realizzazione: bisogna armarsi di cartoncini dai colori autunnali e ritagliare delle sagome di diversi tipi di foglie, come in figura. Su ogni foglia verrà scritto il nome dell’invitato e dietro il numero del tavolo (in America si usa numerare i tavoli diversamente dall’Italia dove diamo dei nomi). Poi prendete una base di polistirolo abbastanza alta e ricopritela di muschio (potete usare quello finto per presepi). Infine infilate nella base diversi rami avendo avuto prima l’accortezza di applicare dei tagli, con l’aiuto di un coltellino affilato, nei vari rami in modo da creare delle fessure dove attaccare le foglie. L’effetto sarà quello di alberi autunnali che stanno perdendo le foglie.

In questo caso utilizzate del cartoncino azzurro ghiaccio da cui ritaglierete dei rettangoli… Strappate la parte superiore per dare l’effetto di una montagna ghiacciata e passateci sopra prima della colla stick e poi una spruzzata di polvere glitterata. I nomi saranno scritti con grafia elegante ed un pennarello argentato o bianco, dietro il numero del tavolo.

Infine disponete le cards, in ordine alfabetico, su una distesa di salgemma abbastanza alta da poter agevolmente sistemare le cards in modo che non cadano.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Guide per il matrimonio: perchè affidarsi ad un Wedding Planner

Era da un po’ che volevo scrivere questo post perché mentre all’estero è buona prassi affidarsi ad un Wedding Planner per organizzare il giorno piu’ bello in Italia invece è molto più difficile capire i vantaggi che si possono avere affidandosi ad un esperto del settore.

Partiamo innanzitutto dal fatto incontestabile che ognuno di noi può organizzarsi il proprio matrimonio da solo, Ovviamente non è una cosa impossibile ma è un qualcosa che non è facile da gestire, che può procurare molto stress e può anche far spendere molti soldi non preventivati.

Chi non si ricorda Jennifer Lopez nel film “Prima o poi mi sposo”? Molti pensano che rivolgersi ad un Wedding Planner sia un privilegio solo per persone molto benestanti perché credono, un po’ a torto, che i soldi investiti in questa figura professionale si possano impiegare meglio. In realtà se saprete rivolgervi ad un buon professionista non potrebbero essere soldi meglio spesi (io stessa sto organizzando al meglio un evento con un budget ridottissimo).

Vediamo nel dettaglio:

  • Ci vuole davvero molto tempo e molto lavoro per organizzarsi il matrimonio. Il Wedding Planner, oltre ad una preparazione professionale di base, ne ha organizzati decine e decine ed ovviamente con la pratica avviene anche la perfezione. Quindi sa a quali professionisti rivolgersi – non è sempre facile trovare fornitori affidabili – sa quali sono i prezzi migliori, come dovrebbe essere un contratto e sa come garantire ogni piccolo dettaglio prevenendo i problemi che gli sposi – essendo alla prima esperienza – potrebbero non conoscere.
  • la gestione del budget. E’ una delle cose più difficili da gestire nell’organizzazione di un matrimonio. Gli sposi non hanno idea di quali siano i costi e come gestire al meglio le risorse per ottenere il massimo risultato con il minimo dispendio. Un Wedding Planner sa quanto dovrebbe costare ogni cosa (il banqueting, i fiori, le stagionalità, gli addobbi in genere), dove meglio convogliare le vostre risorse e come gestire tutte le pratiche amministrative con i fornitori.
  • L’organizzazione del vostro matrimonio dovrebbe essere qualcosa di piacevole e non fonte di stress e preoccupazione. So che ogni sposa penserà: saro’ così brava da non cadere nella trappola ma non accade così. Vi verranno mille paure riguardo i professionisti scelti, i prodotti ed i servizi prenotati, i pagamenti fatti ed anche le condizioni meteo (per il quale il WP studia sempre un piano B adeguato).  E ci saranno talmente tante cose di cui tenere conto che questo sicuramente sarà fonte di preoccupazione perchè, soprattutto quel giorno, non riuscirete a tenere tutto sotto controllo senza per questo sacrificare la serenità che dovreste avere il giorno del vostro matrimonio. E’ un vero peccato spendere mesi e mesi nell’organizzazione di un evento che non sarete poi in grado di godervi appieno.
  • I fornitori. Non dovrete spendere ore nella ricerca dei fornitori cercando di capire di chi potete fidarvi. Un buon Wedding Planner dispone di una rete di fornitori che collaborano con lui (diversi professionisti per ogni tipologia di fornitura) la cui affidabilità è comprovata da anni di collaborazione.  Inoltre saprà consigliarvi il professionista a voi piu’ affine sia per lavoro che per caratteristiche. Alle mie spose lo dico sempre: bisogna non essere intimiditi da coloro che organizzeranno la vostra festa ed anzi è importante che ne siate entusiasti e che vi trasmettano piena fiducia. In ogni caso avrete sempre la massima libertà di scegliere i fornitori che più vi piacciono senza per forza dover scegliere tra quelli proposti dal  WP.
  • La ricerca del luogo del vostro ricevimento: cercare la location adatta per costi, spazi e scenografia puo’ essere molto difficile e stancante. Un buon Wedding Planner oltre a conoscere moltissime location dispone di un database completo con tutte le informazioni che possono essere utili per selezionare in modo mirato un numero circoscritto di luoghi da visitare. Ed inoltre la sua esperienza saprà consigliarvi in fatto di vantaggi e svantaggi di ogni luogo aiutandovi nella scelta migliore con il minimo dispendio di energie, soldi,  ed il massimo del divertimento. Visitare locations puo’ essere divertente ma alla lunga anche stressante perchè potrete concentrarne massimo 2 o 3 al giorno e le possibilità sono praticamente infinite.
  • Non dovete preoccuparvi di dover tener traccia delle scadenze. Il Wedding Planner si occuperà di tutte le pratiche burocratiche. Terrà conto di tutti gli anticipi versati e di quali saldi dovrete ancora versare e con quali tempistiche. Sembra semplice ma sarà una fonte di preoccupazione in meno per voi.
  • Pianificare un matrimonio richiede molto tempo , ancora di più se si fa tutto da soli. Avere un wedding planner è come avere un assistente personale, la cui unica responsabilità è fare in modo che tutto scorra liscio. Non vi toglierà l’entusiasmo dell’organizzazione ma sarà a vostra disposizione per ogni vostro bisogno, consiglio e condividerà con voi le fasi del matrimonio che vorrete condividere senza togliervi la voglia di sentirvi protagoniste.
  • Avete bisogno di aiuto per far divenire realtà la vostra visione ed i vostri desideri . Non importa se sapete esattamente quello che volete o avete una vaga idea: un wedding planner vi aiuta a definire il look, lo stile, l’umore e le emozioni che desiderate trasmettere. Conosce le ultime tendenze, i nuovi fornitori e l’industria legata al matrimonio in genere. Può consigliarvi su cosa funziona e cosa no e sa come calmare il vostro stato d’animo nonchè mettere ordine alle vostre idee dando le giuste priorità.

  • Può essere davvero molto stressante soddisfare le esigenze dei vostri amici e familiari soprattutto quando non conciliano con le vostre. La vostra famiglia potrebbe avere un’idea diversa dalla vostra su come dovrebbe essere il matrimonio… Molte spose hanno a che fare con una pletora di opinioni contrastanti di familiari ed amici su come dovrebbe svolgesi il matrimonio e potrebbe essere estremamente difficile accontentare tutti, per non parlare di quanto può essere logorante.  Un Wedding Planner  si occuperà  anche di gestire  le aspettative della vostra famiglia, mostrerà le opzioni disponibili e può essere chiamato per dare i consigli degli esperti in modo che possiate prendere una decisione informata senza sacrificare i vostri desideri.
  • Avete in programma il matrimonio in un luogo lontano rispetto a dove vivete?  E’ difficile organizzare i fornitori che non avete mai incontrato o immaginare uno spazio che non avete mai visto di persona. Un Wedding Planner, con esperienza nell’organizzazione di matrimoni all’estero, ha molti trucchi a disposizione per ottenere un lavoro fatto nel modo desiderato .
  • Potrete vivere in tutta serenità il giorno del matrimonio. L’unica fonte di stress sarà l’emozione nel vivere il giorno che avrete sempre desiderato sapendo che per tutta la giornata ci sarà qualcuno che, da dietro le quinte, controllerà che sia tutto a posto e che si assicurerà che ogni imprevisto sia risolto. Non avrete la preoccupazione che il fiorista sbagli i fiori o che il fotografo non si presenti. Così come non sarete il punto di riferimento del banqueting o di qualsiasi altro professionista che vi sottoporrà un problema dell’ultimo minuto proprio nel giorno in cui dovreste essere serene e godervi il tutto con un timing già pianificato.

In ultimo sottolineo l’importanza della scelta del Wedding Planner. Vi assicuro che è probabile che la sua parcella sia piu’ bassa di quella del fiorista ma avrà un ruolo importantissimo per voi e per l’organizzazione del vostro evento perché vi conoscerà e vi seguirà per tutta la durata della pianificazione  e diventerà in tutto e per tutto il vostro punto di riferimento. Non abbiate paura di fissare un primo appuntamento, che per la stragrande maggioranza dei casi è gratuito, e di conoscerlo. Solo dopo una chiacchierata potrete giudicare se esso vi è affine e se potrete affidarvi a lui. L’affinità in questo caso è la cosa più importante che dovrete valutare insieme alla professionalità e la passione che vi trasmette. Non dimenticate mai di firmare un contratto che vi tuteli. Anche in questo saprete riconoscere un vero professionista.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Questione di Tempo

Cosa accadrebbe se poteste rivivere ogni momento della vostra vita? Ve lo siete mai chiesti?

Adoro le commedie romantiche, quelle con una certa “verve”, che sono capaci di emozionare ma che sanno anche far sorridere.

Chi di voi non conosce film come Notting Hill, Quattro Matrimoni ed un funerale oppure Love Actually? Il comune denominatore e’ proprio il romanticismo misto ad una sottile comicità che ne fanno, per chi ama il genere, dei classici.

Dietro questi successi c’e’ Richard Curtis che ne è lo sceneggiatore e regista.

Proprio in questi giorni ho potuto vedere in anteprima il trailer del suo ultimo film: Questione di Tempo distribuito dalla Universal Pictures. La protagonista è Rachel McAdams. Forse la ricorderete per il ruolo dell’antipatica fashionista Regina in “Mean Girls”; io personalmente l’ho adorata in film come: “La memoria del cuore”, “Il buongiorno del mattino”, “Un’amore all’improvviso” (che vi consiglio assolutamente di vedere!).

Torniamo al film in uscita il 7 novembre nelle sale italiane. I temi sono diversi e coinvolgenti: ovviamente c’è la storia d’amore ma sono presenti anche forti valori come quello della famiglia, il rapporto intenso tra le persone, un matrimonio fuori dalle righe, il tutto avvolto dalla calda atmosfera british e dai meravigliosi paesaggi di una adorabile Cornovaglia shabby-chic.

Il protagonista, Tim, ha il dono di “viaggiare nel tempo” che gli permette di rivivere le situazioni più imbarazzanti, scomode o addirittura disastrose per “rifarle” in modo più appropriato. Tutto in una atmosfera frizzante e coinvolgente come solo Richard Curtis sa fare e che pone dei serissimi spunti di riflessione.

Questione di Tempo è una commedia che parla dell’amore e del potere dei viaggi temporali e che insegna che in fondo per vivere una vita piena e soddisfacente non c’è bisogno di viaggiare nel tempo ed aggiustare quello che pensiamo possa essere aggiustato.

Potete vedere il trailer qui sotto

Lo consiglio vivamente alle persone romantiche ma anche spiritose (perché non andarci con il proprio fidanzato o con le amiche?) e colgo l’occasione per invitarvi a riflettere sul tema: se poteste rivivere un momento, quale sarebbe? E cambiereste qualcosa?

Io sono una persona che in genere non si guarda mai indietro ma questo film mi ha dato lo spunto per guardare le situazioni dal loro lato migliore per poter poi guardare al passato pensando che tutto sommato non cambierei nulla, perché sono riuscita a vivere appieno ogni momento… Come farebbe qualunque sposa il giorno del suo matrimonio, no? 😉

E voi? Vi va di scrivermi quale tema rivivreste?

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Tableau de Mariage tema Farfalle

Tableau Farfalle - The WeddingEve Wedding Planner MilanoQuesto semplice Tableau l’ho realizzato qualche settimana fa’… Quello delle farfalle è un tema che va molto ed anche se andiamo verso l’autunno voglio condividerlo con voi. Ho altre idee in proposito e quando ne avrò l’occasione ne approfitterò.

In questo caso si tratta di sagome di farfalle appese ai rami di un albero, con il filo di nylon, da cui scendono dei nastri che sostengono i cartoncini con i nomi degli invitati.

Ogni farfalla – quindi devono essere di colore differente – rappresenta un tavolo.

Materiale:

  • cartoncini bianchi
  • nastri colorati
  • filo di ferro per  giardinaggio
  • filo di nylon trasparente
  • forbici
  • colla
  • nastro adesivo

Procedimento:

Scegliete delle immagini di farfalle che vi piacciono e stampatele, in doppia copia, sul cartoncino. Ogni sagoma deve essere grande come metà di un cartoncino A4.

Ritagliate le sagome e dietro ognuna (la copia tenetela da parte) incollate dietro, con l’aiuto del nastro adesivo, due pezzetti di filo di ferro per formare le antenne. A metà della sagoma (sempre nel retro) fissate un’estremità del nastro che deve essere lungo dai 70 cm al metro, dipende quanti invitati avrete per ogni tavolo. Infine fissate un filo di nylon trasparente che vi servirà per legare la farfalla all’albero.

Tableau Farfalle - The WeddingEve, Wedding Planner Milano

Su delle sagome di cartoncino circolari – o a forma di fiore come ho fatto io – scrivete i nomi dei vostri ospiti e fissateli con l’aiuto della colla sul nastro a distanza regolare gli uni dagli altri. L’ultimo cartoncino chiuderà il bordo finale del nastro.  Utilizzate altre sagome ed incollatele su quelle fissate sul nastro, in modo da nasconderlo. A questo punto incollate dietro la farfalla la seconda copia della sagoma che avete tenuto da parte in modo da nascondere il materiale fissato al cartoncino.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Il Wedding Web Site

In questi giorni una deliziosa coppia di futuri sposi di New York, per i quali sto organizzando il matrimonio in Italia, mi ha fatto vedere il sito che hanno creato per il loro matrimonio. L’ho trovato stupendo! Ovviamente c’è da chiarire che sono due grafici – pertanto sono sicuramente avvantaggiati – ma questo mi ha ispirato nello scrivere questo articolo perché il Wedding Web Site è uno strumento davvero utile per tutte le coppie di sposi.

Per quanto riguarda le partecipazioni sono molto tradizionalista e legata al galateo: a mio avviso è meglio non usare il web ma la classica consegna a mano ad eccezione degli invitati lontani a cui andrebbe spedito l’invito per posta.

Quindi dobbiamo capire a cosa serve il Wedding Web Site : principalmente  a dare dettagli sul matrimonio come il programma, gli orari, le locations, indicazioni sul dress code e magari anche sui regali di nozze. Questi siti possono poi raccogliere anche alcune citazioni degli sposi, i pensieri degli amici e parenti e soprattutto foto! Foto della coppia accompagnate magari a dettagli della loro storia per far sentire più partecipi gli invitati.

Come aprire un sito? Ci sono tantissimi modi se non ci si vuole rivolgere ad un professionista:

– innanzitutto ci sono moltissimi web site che propongono la costruzione (con il pagamento di un canone) di un facile sito web online

– i più avvezzi alla tecnologia possono acquistare un dominio e dotarsi di un programma di editing (io uso Magix, conveniente e molto duttile)

– ci sono anche siti, stranieri in questo caso, dedicati proprio agli sposi che vogliono creare il proprio sito:

http://imcreator.com/, http://weduary.com/, http://www.appycouple.com/http://www.ewedding.com/

– in ultimo, ma non meno utile o frequente, potete aprire un blog. Potete usare WordPress (come Appunti di Matrimonio.com) oppure con Blogger – di Google.

Il sito deve essere creato qualche mese prima del matrimonio e puo’ essere tenuto in vita fino a qualche mese dopo, magari per raccogliere le foto e i commenti dei vostri ospiti.

Sarebbe meglio che l’indirizzo del sito contenesse il nome degli sposi pero’  ci si puo’ anche divertire: magari puo’ contenere una citazione,  una frase che lega gli sposi oppure i soprannomi che vi date possono andare bene. Ricordatevi che è una cosa molto personale e vi deve rappresentare.

Che informazioni dare?    wedding website

Prima di tutto un programma della giornata, ovvero dove si terrà la cerimonia e l’orario. Poi dove seguirà il ricevimento. Il tema dell’evento: in questo caso potete indicare anche il dress code, ovvero l’abbigliamento che suggerite agli ospiti. Per esempio per un matrimonio in stile vintage piuttosto che campagnolo è bene che gli ospiti sappiano che tipo di vestiti indossare.

Un’altra sezione può ragguagliare gli ospiti su come raggiungere le varie locations con una mappa interattiva ma anche con indicazioni sui treni, i  vari mezzi di trasporto o un accenno ad un bus shuttle noleggiato per l’evento – e quindi il punto di ritrovo – e magari indicazioni su dove pernottare per gli ospiti che giungono da lontano.

Una parte del sito può essere dedicata alla lista nozze. E’ importante far capire agli ospiti che la loro presenza sarà il primo graditissimo regalo ma se vogliono possono generosamente contribuire alla vostra lista nozze (che ultimamente si concentra sempre di più sulla luna di miele). Personalmente penso che quando non ci si appoggia ad un’agenzia specializzata in viaggi  sia una buona idea quella di costruire il proprio viaggio sul sito, in modo da rendere gli ospiti partecipi, e poi in fondo dare le indicazioni su come possono contribuire (in genere con un bonifico). Potete descrivere le varie tappe del viaggio accompagnandole da foto e dettagli.

RSVP: il galateo vuole che gli ospiti diano risposta circa la loro presenza al ricevimento. Questo in genere avviene di persona o per telefono ma non mi dispiace la possibilità che possano farlo attraverso un apposito form che trovano sul vostro sito (magari indicando anche eventuali esigenze o intolleranze alimentari che il Catering dovrà conoscere).

La storia dei fidanzati: una sezione potete dedicarla a voi stessi. Chi siete, come vi siete conosciuti e come è nato e cresciuto il vostro amore. Potete usare immagini, testi di canzoni e tutto quello che vi lega.  Alcuni fotografi offrono ai fidanzati, qualche mese prima dell’evento, una mezza giornata di sessione fotografica da tenersi in un luogo pittoresco: un bosco, il mare, la campagna o il vostro luogo preferito. Le foto rappresenteranno la fase del fidanzamento e saranno belle da vedere ed arricchiranno il sito.

In ultimo potete dedicare una sezione alle FAQ: domande e risposte che secondo voi potrebbero interessare i vostri ospiti. Per esempio perché proprio in quella chiesetta o perché avete scelto quel tema per il ricevimento.

Per ora non mi viene in mente altro ma se avete suggerimenti per arricchire l’articolo sono bene accetti!

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it